© Comunità Parrocchiale di Pioppe-Salvaro-Sibano-Malfolle (BO)
CATECHESI 7 Mag 2017
COMUNITA’ PARROCCHIALE DI  PIOPPE-SALVARO-SIBANO-MALFOLLE Home Vita Parrocchiale Catechesi Orari&eventi Feste Viaggi Sacerdote Editoria Contatti Links
Commento dei bambini IV Domenica dopo PASQUA  Anno A Dagli Atti degli Apostoli  (2, 14.36-41) Dalla I lettera S.Pietro apostolo (2, 20-25) Dal Vangelo di Giovanni (10, 1-10) In quel tempo, Gesù disse: «In verità, in verità io vi dico: chi non entra nel recinto delle pecore dalla porta, ma vi sale da un’altra parte, è un ladro e un brigante. Chi invece entra dalla porta, è pastore delle pecore. Il guardiano gli apre e le pecore ascoltano la sua voce: egli chiama le sue pecore, ciascuna per nome, e le conduce fuori. E quando ha spinto fuori tutte le sue pecore, cammina davanti a esse, e le pecore lo seguono perché conoscono la sua voce. Un estraneo invece non lo seguiranno, ma fuggiranno via da lui, perché non conoscono la voce degli estranei». Gesù disse loro questa similitudine, ma essi non capirono di che cosa parlava loro. Allora Gesù disse loro di nuovo: «In verità, in verità io vi dico: io sono la porta delle pecore. Tutti coloro che sono venuti prima di me, sono ladri e briganti; ma le pecore non li hanno ascoltati. Io sono la porta: se uno entra attraverso di me, sarà salvato; entrerà e uscirà e troverà pascolo. Il ladro non viene se non per rubare, uccidere e distruggere; io sono venuto perché abbiano la vita e l’abbiano in abbondanza».
next previous Torna alla pagina della Catechesi
La lettura del Vangelo ci fatto riflettere sulla figura del pastore (Gesù) e delle sue pecore (noi cristiani) che accoglie e guida, pur lasciando la massima libertà. Gesù si identifica con la porta, sempre aperta per ricevere nuove pecore ed anche per lasciarle andare nella vita,. Abbiamo quindi proposto ai bimbi di formare in chiesa un arco con le braccia, che simboleggiasse la porta attraverso la quale i 4 bimbi comunicandi avrebbero incontrato oggi Gesù. Viola, Elena, Giorgia e Lorenzo sono passati sotto l'arco degli altri amici che hanno così partecipato alla loro gioia. Nell'uscire dalla nostra "porta", ognuno dei quattro bimbi ha ricevuto un piccolo quaderno che è stato decorato  con frasi e disegni augurali, come dono per il cammino intrapreso con la Prima Comunione.
Gesù invita Viola, Lorenzo, Elena e Giorgia a vivere nella gioia, bellezza ed amare la vita. Gesù ci apre la porta con la comunione, la tiene sempre aperta. E’ bello avere Gesù come pastore Noi siamo come un grande gregge: anche le pecore stanno insiene unite in un gruppo di amici.