© Comunità Parrocchiale di Pioppe-Salvaro-Sibano-Malfolle (BO)
CATECHESI 31 Gen 2016
COMUNITA’ PARROCCHIALE DI  PIOPPE-SALVARO-SIBANO-MALFOLLE Home Vita Parrocchiale Catechesi Orari&eventi Feste Viaggi Sacerdote Editoria Contatti Links
Commento dei bambini Come dice Paolo Freire: nessuno insegna a nessuno, tutti impariamo da tutti. Prepariamoci alla Pasqua mettendoci al servizio degli altri perchè nessuno si senta solo, ricordandoci che l’amore sorpassa ogni pretesa e ogni giudizio. IV  Domenica “Per annum” Anno C Dal libro del profeta Geremia (1, 4-5.17-19) Dalla lettera di S.Paolo apostolo ai Corìnzi (12, 31; 13, 13) Dal Vangelo di Luca (4, 21-30) Allora cominciò a dire: "Oggi si è adempiuta questa Scrittura che voi avete udita con i vostri orecchi". Tutti gli rendevano testimonianza ed erano meravigliati delle parole di grazia che uscivano dalla sua bocca e dicevano: "Non è il figlio di Giuseppe?". Ma egli rispose: "Di certo voi mi citerete il proverbio: Medico, cura te stesso. Quanto abbiamo udito che accadde a Cafarnao, fàllo anche qui, nella tua patria!". Poi aggiunse: "Nessun profeta è bene accetto in patria. Vi dico anche: c'erano molte vedove in Israele al tempo di Elia, quando il cielo fu chiuso per tre anni e sei mesi e ci fu una grande carestia in tutto il paese; ma a nessuna di esse fu mandato Elia, se non a una vedova in Sarepta di Sidone. C'erano molti lebbrosi in Israele al tempo del profeta Eliseo, ma nessuno di loro fu risanato se non Naaman, il Siro". All'udire queste cose, tutti nella sinagoga furono pieni di sdegno; si levarono, lo cacciarono fuori della città e lo condussero fin sul ciglio del monte sul quale la loro città era situata, per gettarlo giù dal precipizio. Ma egli, passando in mezzo a loro, se ne andò.
next previous Torna alla pagina della Catechesi
Anch’io avevo citato quella frase, ma non avevo detto chi era... è un pedagogista del sud America che ha inventato questa frase; ed è vero non solo in pedagogia, è vero sopratutto nella fede, nella religione....... Don Arrigo