© Comunità Parrocchiale di Pioppe-Salvaro-Sibano-Malfolle (BO)
CATECHESI 18 Gen 2015
COMUNITA’ PARROCCHIALE DI  PIOPPE-SALVARO-SIBANO-MALFOLLE Home Vita Parrocchiale Catechesi Orari&eventi Feste Viaggi Sacerdote Editoria Contatti Links
Commento dei bambini

Quando un tempo si trovavano i grandi

sacerdoti, si chiedevano: “Dove abita Gesù? Con chi vive? Quale sarà il suo

corteo?”. I sacerdoti credevano che Gesù abitasse in lussuose chiese e lo

immaginavano come un grande Re, un Imperatore. Si accorsero ben presto

che Gesù viveva nella strada con i poveri, i bambini, gli ammalati e i

bisognosi. Anche adesso quando noi aiutiamo le persone in difficoltà,

facciamo visita ad un ammalato, possiamo incontrare Gesù. Se guardiamo

il volto di queste persone possiamo vedere il volto di Gesù . Gesù si muove

dentro a ognuno di noi.

18 Gennaio 2015 

Dal Primo libro di Samuèle (3,3b-10.19)

Dalla 1°lettera S.Paolo Apostolo ai Corìnzi (6,13c-15a.17-20)

Dal Vangelo di Giovanni (1,35-42)                                              

Il giorno dopo Giovanni stava ancora là con due dei suoi discepoli e, fissando lo sguardo su Gesù che passava, disse: "Ecco l'agnello di Dio!". E i due discepoli, sentendolo parlare così, seguirono Gesù. Gesù allora si voltò e, vedendo che lo seguivano, disse: "Che cercate?". Gli risposero: "Rabbì (che significa maestro), dove abiti?". Disse loro: "Venite e vedrete". Andarono dunque e videro dove abitava e quel giorno si fermarono presso di lui; erano circa le quattro del pomeriggio. Uno dei due che avevano udito le parole di Giovanni e lo avevano seguito, era Andrea, fratello di Simon Pietro. Egli incontrò per primo suo fratello Simone, e gli disse: "Abbiamo trovato il Messia (che significa il Cristo)" e lo condusse da Gesù. Gesù, fissando lo sguardo su di lui, disse: "Tu sei Simone, il figlio di Giovanni; ti chiamerai Cefa (che vuol dire Pietro)".
next previous Torna alla pagina della Catechesi Se vuoi ascoltare il commento di Don Arrigo al commento dei Bambini clicca sul pulsante
TROVARE GESU’ LUNGO LA STRADA